Tabasco

tabasco
Le Caratteristiche

  • Specie: Capsicum Frutescens
  • Cultivar: Tabasco
  • Origine: Messico
  • Piccantezza: Media

Note

Nonostante la ricetta originale sia top secret, esiste una formula abbastanza collaudata per la preparazione casalinga della salsa Tabasco.

Per ogni etto di peperoncini Tabasco (ben maturi), sono necessari 5 cl di aceto di vino bianco e un cucchiaino di sale grosso da cucina.

Per la preparazione, innanzitutto tritare finemente (o frullare) i peperoncini Tabasco ben maturi, eliminando i gambi ma includendo i semi.

Mescolare quindi con il sale e porre in un barattolo sterile chiuso con un tovagliolo pulito, dove il composto dovrà riposare per almeno un mese per consentire la fermentazione.

Trascorso questo periodo, aggiungere l’aceto e lasciar riposare per una ulteriore settimana.

A questo punto è possibile spremere e filtrare il composto con l’ausilio di un colino: la salsa è così pronta per essere imbottigliata, a piacere con l’aggiunta di poco sale fine, e consumata.

Per preservarne le caratteristiche, è necessario conservare la salsa Tabasco in frigorifero.

La salsa Tabasco è molto versatile e i suoi usi in cucina sono molteplici: è adatta a conferire piccantezza e aroma acidulo a svariate salse (tra cui la salsa rosa) e pietanze (dai primi alla carne), è utile per guarnire e insaporire insalate, sandwich e tramezzini, ed è indispensabile per la preparazione del celebre cocktail Bloody Mary.